Esplora contenuti correlati

CORONAVIRUS: FIRMATO IL NUOVO DPCM

04/11/20
Di seguito sintetizziamo le regole introdotte dal nuovo DPCM firmato ieri dal premier Giuseppe Conte valide dal 5 novembre al 3 dicembre in tutta Italia:
 
- limitazione della circolazione delle persone alle 22 e obbligo dell’autocertificazione: per uscire di casa dopo le dieci di sera occorrerà provare di doverlo fare per ragioni di lavoro, necessità e salute;
-chiusura dei musei e delle mostre;
-didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, salvo attività laboratori in presenza; per le scuole elementari e medie e per i servizi all’infanzia attività in presenza ma con uso obbligatorio delle mascherine (salvo che per i bimbi al di sotto dei 6 anni);
-nelle giornate festive e prefestive chiuse le medie e grandi strutture di vendita, ad eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole;
-coefficiente di riempimento massimo del 50 per cento sui mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale;
-chiusura di bar e ristoranti alle 18 (ma con la possibilità di restare aperti per il pranzo della domenica);
-sospensione dello svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni«a esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica»;
-chiusura dei corner scommesse e giochi nei bar e nelle tabaccherie.
 
 
Resta come sempre fortemente raccomandato a tutti, per tutto l’arco della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio o per motivi di salute.
 
Il decreto affida al ministro della Salute Roberto Speranza la responsabilità di stabilire «ulteriori misure di contenimento del contagio» nelle aree dove è più alto e le strutture sanitarie sono in sofferenza, sulla base di un documento scientifico condiviso con la Conferenza delle Regioni.
 
I provvedimenti per le singole regioni, e quindi per la Lombardia che è una delle regioni più a rischio, potranno entrare in vigore già da domani ed avere durata di almeno 15 giorni.

Comune di Zibido San Giacomo

Piazza Roma, 1 20058 Zibido San Giacomo (MI)
Tel. 02.900.201
PEC: protocollo@pec.comune.zibidosangiacomo.mi.it

Orari di apertura

 

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto