Esplora contenuti correlati

Imposta Municipale Propria (IMU)

Il tributo deve essere versato dai proprietari e dai titolari di diritti reali sugli immobili.

L'imposta municipale propria non si applica al possesso dell'abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

Sono esenti dall’IMU i terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali di cui all’articolo 1° del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, iscritti nella previdenza agricola, indipendentemente dalla loro ubicazione. Tutti gli altri terreni che non rientrato nell’esenzione suddetta pagano l'IMU.

Per coloro che non hanno ricevuto il modello F24 precompilato è possibile accedere alla seguente procedura per il calcolo dell'imposta e per la stampa dei relativi modelli F24. 

 Tramite la procedura online, del calcolo dell'IMU, sarà possibile anche provvedere al ravvedimento operoso per anni pregressi:

Clicca qui per il CALCOLO IMU

NOVITÀ IMU A DECORRERE DAL 2022

MODIFICA RIDUZIONE IMU SOGGETTI NON RESIDENTI IN ITALIA PENSIONATI

Solo per l’anno 2022, l’IMU è dovuta nella misura del 37,5% (riduzione del 67,5%) per una sola unità immobiliare ad uso abitativo, non locata e non data in comodato d’uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia . art. 1 c 743 legge 234/2021).

 Nel 2020 non era prevista alcuna riduzione o esenzione.

 Dal 2021 è prevista una riduzione del 50% (art.1 comma 48 LF. 178/2020) ad eccezione dell’anno 2022.

 

ESENZIONE IMMOBILI CAT D3

Per il 2022 resta confermata l’esenzione dal versamento dell’IMU, così come per il saldo 2020 e l’anno 2021, per gli immobili destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli categoria catastale D3) a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall’articolo 1, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attività esercitate. (art. 78, comma 1, let d )e comma 3 DL104/2020)

 

ESENZIONE IMU BENI MERCE

A decorrere dal 1° gennaio 2022 sono esenti dall’IMU i fabbricati costruiti e destinati dall’Impresa costruttrice alla vendita, finchè permanga tale destinazione e non siano locati. E’ obbligatoria la presentazione della dichiarazione IMU a pena di decadenza. (art. 1 c. 751 L160/19)

 

 ABITAZIONE PRINCIPALE

Con decorrenza 2022, l’art. 5-decies del DL. 146/2021, conv. nella L. 215/2021, dispone che nel caso in cui i membri del nucleo familiare abbiano stabilito la residenza in immobili diversi - siti nello stesso comune oppure in comuni diversi - l’agevolazione prevista per l’abitazione principale spetti per un solo immobile, scelto dai componenti del nucleo familiare.

La scelta dovrà essere comunicata per mezzo della presentazione della Dichiarazione IMU al Comune di ubicazione dell’immobile da considerare abitazione principale. In risposta a specifico quesito di Telefisco 2022 è stato precisato che in capo al soggetto passivo grava l’obbligo di presentazione della dichiarazione Imu. Per la compilazione del modello dichiarativo il contribuente deve barrare il campo 15 relativo alla “Esenzione” e riportare nello spazio dedicato alle “Annotazioni” la seguente frase: «Abitazione principale scelta dal nucleo familiare ex articolo 1, comma 741, lettera b), della legge n. 160 del 2019». La dichiarazione per l’anno fiscale 2022 dovrà essere presentata entro il 30/06/2023.

 In precedenza la possibilità di usufruire dell’agevolazione suddetta poteva essere esercitata solo se gli immobili diversi erano siti nello stesso Comune.

 

ALIQUOTE:

Si sottolinea che le aliquote dell'I.M.U. per l'anno 2022 sono rimaste invariate rispetto alle aliquote I.M.U. in vigore nell'anno 2021. Per la determinazione dell'imposta dovuta in acconto e a saldo dell'anno 2022 vanno utilizzate, pertanto, le aliquote stabilite per l'anno 2022 con la delibera di Consiglio Comunale n° 46 del 16/12/2021.

QUANDO SI VERSA

L'IMU 2022 sarà corrisposta in due rate, la prima rata o acconto con scadenza il 16 giugno 2022; la seconda rata, o saldo, con scadenza il 16 dicembre 2022. Sarà facoltà dei contribuenti versare l'IMU 2022 in un'unica rata il 16 giugno.

MODALITÀ DI VERSAMENTO

Il versamento dell'IMU dovrà essere effettuato utilizzando i Codici Tributo e il Codice Comune, di seguito riportati, mediante il modello F24.

ATTENZIONE: si sottolinea che il versamento minimo annuo IMU stabilito dal Comune di Zibido San Giacomo è di 2,00 euro (dopo arrotondamento). Pertanto importi IMU annui pari o inferiori ad euro 2,00 non vanno versati. L'IMU può anche essere liquidata in sede di dichiarazione dei redditi e compensata con eventuali crediti d'imposta. In quest'ultimo caso il contribuente deve comunque presentare alla banca o alla posta il modello F24 con l'evidenziazione della compensazione, anche se questo avesse saldo zero. I soggetti titolari di partita IVA devono effettuare i versamenti esclusivamente con modalità telematiche. Gli enti non commerciali devono effettuare i versamenti esclusivamente utilizzando il modello F24.

Codici da inserire nel modello F24: CODICE ENTE: M176

MODALITÀ DI PAGAMENTO DELL'I.M.U. PER I SOGGETTI PASSIVI RESIDENTI O CON SEDE ALL'ESTERO

I cittadini residenti all'estero possono versare l'importo dovuto sul conto corrente del Comune di Zibido San Giacomo IBAN: IT 52 Q 05034 33031 0000 0000 6233 indicando nella causale "Codice fiscale del contribuente - IMU 2021".

CODICI TRIBUTO:

  • 3912 - I.M.U. abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A/9 e relative · pertinenze;
  • 3913 - I.M.U. fabbricati rurali ad uso strumentale (non dovuta per il Comune di Vigonza);
  • 3914 - I.M.U. terreni agricoli; · 3916 - I.M.U. aree edificabili;
  • 3918 - I.M.U. altri fabbricati;
  • 3925 - I.M.U. immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – limitatamente alla parte di aliquota fino al 7,6‰, a favore dello Stato;
  • 3930 - I.M.U. immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – limitatamente alla parte di aliquota (pari al 1,40 ‰) eccedente il 7,6‰, a favore del Comune;
  • 3939 - I.M.U. per i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita (beni merce).

Si precisa che in caso di ravvedimento le sanzioni e gli interessi sono versati unitamente all'imposta dovuta.

DICHIARAZIONE

La dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo alla data di inizio o di variazione del possesso. La dichiarazione, redatta su apposito modello predisposto e messo a disposizione dal Comune, ha effetto anche per gli anni successivi sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. In tal caso, la dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui sono intervenute le modificazioni. La dichiarazione può essere presentata sia in via telematica, sia mediante modello cartaceo. I soggetti di cui al comma 759, lettera g) della Legge n° 160/2019 presentano, annualmente, la dichiarazione esclusivamente in via telematica, secondo le modalità approvate con apposito decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze. La dichiarazione predisposta su modello cartaceo può essere consegnata:

- a mano, al Comune di Zibido San Giacomo e dovrà essere ottenuta la restituzione della propria copia, debitamente timbrata per ricevuta;

- a mezzo posta; in tale caso il contribuente dovrà inviare il plico in busta chiusa, indicando sulla busta la dicitura “Dichiarazione I.M.U. Anno 20_ _” e spedirlo con raccomandata senza ricevuta di ritorno, all'Ufficio Tributi del Comune di Zibido San Giacomo.

La dichiarazione può essere inoltrata anche a mezzo Posta Elettronica Certificata all'indirizzo: protocollo@pec.comune.zibidosangiacomo.mi.it

 

I contribuenti potranno ricevere assistenza e tutte le informazioni necessarie per assolvere gli adempimenti in riferimento all'I.M.U. tramite:

 

Modulistica:

ico_file_pdfModello F24 (formato PDF - 919 KB)

torna all'inizio del contenuto