Sei in : Home page » Territorio » Comitato gemellaggi » Eventi » Festa di Villecresnes

INFO

Consigliere comunale incaricato al gemellaggio e alla promozione del territorio

Piazza Roma, 1
20080 Zibido San Giacomo (MI)

Andrea Pellini
» e-mail


Festa di Villecresnes


IL 27 Giugno scorso Andrea Pellini ed io siamo stati invitati a Villecresnes per la loro festa annuale.Il venerdì sera ha avuto luogo una bella festa in giardino nella bella casa di Béatrice Bardy (attuale presidente del Comitato Gemellaggi) per festeggiare calorosamente Catherine Clément che si appresta a lasciare Villecresnes per il Sud della Francia (vicino all'Atlantico e con molto più sole): Festa riuscitissima dove siamo stati accolti, come sempre molto bene. Il Sabato mattina relax, tempo autunnale, freddo e pioggia, ma l'ospitalità di Louis Delavaud et la consorte Anne Marie, sempre meravigliosi ha fatto dimenticare il clima, offrendoci un pranzetto con i fiocchi.

Erano presenti l'ex Sindaco Daniel Wappler e la consorte. Daniel Wappler è reduce da un periodo davvero sfortunato : le mancate elezioni e diversi problemi di salute. Il pomeriggio Béatrice Bardy ci ha fatto visitare l'esposizione di un famoso pittore locale, Caillebotte, impressionista. L'esposizione ha avuto luogo nella stessa casa del pittore, circondata da un grande e bellissimo parco, da cui traeva ispirazione.Esposizione molto interessante. La sera, incontro formale con la nuova giunta comunale, seguita da un aperitivo e vari scambi di informazioni e presentazioni. Lo spettacolo all'aperto previsto in onore del cantante Claude François (anni '70) è stato sabotato da una pioggia inclemente. Non ci siamo andati. Per contro, Louis Delavaud ci ha fatto visitare il suo centro culturale, davvero carino e molto completo.

L'indomani, domenica mattina, cerimonia dell'Acero in presenza delle Autorità, per rinnovare i sentimenti di amicizia che ci legano ormai con i Villecrenois e sistemazione definitiva dell'Acero che era stato offerto lo scorso anno a Villecresnes. Il pic-nic che ha fatto seguito è stato molto sfortunato perché ogni cinque minuti un acquazzone inondava i ns. piatti.

Ci deve essere una mia foto seduta ad un tavolo con l'ombrello aperto, che cercavo disperatamente di mangiare qualche cosa. L'inclemenza del tempo non ci ha dato tregua ma, nonostante ciò, ho potuto incontrare tante persone, comprese le prof., della scuola media e abbiamo gettato le basi per il programma del rpssimo anno. L'Expo è il clou del 2015. Avremo tanti visitatori e già da ora mi sono messa all'opera per riceverli degnamente.