Esplora contenuti correlati

Aiuti alle famiglie con figli ancora piccoli

CONGEDO PARENTALE STRAORDINARIO (SETTORE PRIVATO)

  • Per chi ha figli fino a 12 anni:
    30 giorni di congedo parentale straordinario da usufruire, per un periodo, continuativo o frazionato, della durata massima di 15 giorni, entro il 31 luglio 2020 con diritto al 50% della retribuzione e contributi figurativi INPS
  • Per chi ha figli oltre 12 e fino a 16 anni:
    Congedo parentale da usufruire solo per il periodo scolastico. Niente indennità sostitutiva della retribuzione e niente contributi figurativi INPS. Diritto a mantenere il posto di lavoro, ma senza stipendio e contributi.

Secondo le indicazioni fornite con la circolare INPS 25 marzo 2020, n. 45:

  • il congedo può essere fruito da uno solo dei genitori oppure da entrambi, ma non negli stessi giorni e sempre nel limite complessivo, individuale e di coppia, di 15 giorni per nucleo familiare
  • la fruizione, inoltre, è subordinata alla condizione che nel nucleo familiare non vi sia un altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o altro genitore disoccupato o non lavoratore.


BONUS BABY SITTING (IN ALTERNATIVA AL CONGEDO PARENTALE)
Chi ha figli fino a 12 anni alla data del 5 marzo 2020, può richiedere un bonus utilizzabile per l’acquisto di servizi di baby sitting fino ad un massimo di 1.200 euro per nucleo famigliare, da usare nel periodo compreso tra il 5 marzo e il 31 luglio 2020.
Il limite di età di 12 anni non si applica ai figli con disabilità in situazione di gravità accertata (ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104), iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale.
Il beneficio spetta anche ai genitori affidatari (per le adozioni nazionali e internazionali e gli affidi preadottivi) a patto che nel nucleo familiare l’altro genitore (naturale o affidatario) non sia beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa, non sia disoccupato o non lavoratore.


A QUALI LAVORATORI SPETTA
Spetta ai seguenti lavoratori:

  • Dipendenti del settore privato;
  • Iscritti in via esclusiva al alla Gestione separata;
  • Autonomi iscritti all’INPS;
  • Autonomi iscritti alle casse professionali
  • Lavoratori del settore sanitario pubblico e privato accreditato (medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica, operatori socio sanitari,
    in alternativa al congedo specifico di cui stanno già fruendo), della difesa o della sicurezza (in tal caso, il bonus sale fino a 2.000 euro);

Chi ha già usufruito del precedente bonus di 600 euro per i privati e di 1.000 euro per sanitario / difesa / sicurezza non ne può usufruire.


COME VIENE EROGATO
Il bonus viene erogato dall’INPS mediante il Libretto Famiglia. I beneficiari del bonus devono registrarsi sul sito INPS, nell’apposita sezione dedicata alle Prestazioni Occasionali > Libretto Famiglia, rispettivamente:

  • come utilizzatori di Libretto Famiglia;
  • come prestatori di servizi di baby-sitting;

Dopo tali adempimenti preliminari, una volta concesso il bonus da parte dell’INPS, il genitore beneficiario deve effettuare la cosiddetta “appropriazione” del bonus tramite il Libretto Famiglia entro il termine di 15 giorni solari dalla ricezione della comunicazione di accoglimento della domanda, mediante i canali telematici indicati nella domanda stessa. Potranno essere remunerate tramite Libretto Famiglia le prestazioni lavorative di baby-sitting svolte a decorrere dal 5 marzo 2020, per tutto il periodo di chiusura dei servizi educativi scolastici e rendicontate nell’apposita procedura entro il 31 dicembre 2020.


COME RICHIEDERE IL BONUS
Il bonus può essere richiesto con uno dei seguenti metodi:

BONUS CENTRI ESTIVI utilizzando il Bonus baby sitter (IN ALTERNATIVA AL CONGEDO PARENTALE E AL BONUS BABY-SITTING)

  • Dal 19 maggio 2020, il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (“decreto Rilancio”), all’articolo 72, ha modificato la disciplina del bonus per l’acquisto di servizi di babysitting introducendo, in alternativa, il bonus per la comprovata iscrizione ai centri estivi e ai servizi integrativi per l’infanzia per il periodo dalla chiusura dei servizi educativi scolastici al 31 luglio 2020 (le modalità di richiesta sono le medesime del bonus baby-sitter).
  • la prestazione è incompatibile con il congedo parentale straordinario e non può essere fruita per gli stessi periodi per i quali è stato rimborsato il bonus asilo nido.
  • Entrambi i genitori devono lavorare e non possono essere percettori di prestazioni Covid-19 es. cassa integrazione;
  • Le domande di bonus saranno accolte, sussistendone i requisiti di legge, sulla base dell’ordine cronologico di presentazione; Al raggiungimento del volume di domande che comporta l’esaurimento dello stanziamento, le successive istanze che pervengono all’INPS saranno ammesse e protocollate con riserva di accettazione, a condizione che residuino somme disponibili.
  • Può essere richiesto dagli stessi soggetti che possono richiedere il bonus babysitter:
    - coloro che non hanno presentato la domanda per il bonus baby-sitting con possibilità di vedersi riconosciuto un importo pari ad un massimo di 1.200 euro
    - coloro che hanno già fruito del bonus per servizi di baby-sitting per un importo massimo di 600 euro: verrà erogata un'integrazione per i restanti 600 euro
  • il bonus è erogato mediante accredito su conto corrente bancario o postale, accredito su libretto postale, carta prepagata con IBAN o bonifico domiciliato presso le poste, secondo la scelta indicata all’atto della domanda dal richiedente

 

ATTENZIONE: Il bando Centri Estivi è una prestazione diversa, riconosciuta annualmente agli iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e ai pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici. Non è quindi fruibile da altri utenti.
Si invita, pertanto, a prestare la massima attenzione per non confondere le due prestazioni, poiché l’iscrizione al bando Centri Estivi non è valutabile ai fini della domanda di bonus baby-sitting per centri estivi.

Comune di Zibido San Giacomo

Piazza Roma, 1 20058 Zibido San Giacomo (MI)
Tel. 02.900.201
PEC: protocollo@pec.comune.zibidosangiacomo.mi.it

Orari di apertura

 

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto