Sei in : Home page » Comune » Spazio Comune » Archivio news » 2011 » Protezione civile


Protezione civile


SICUREZZA

pc_2011_campone1Possiamo essere fieri di noi stessi!

Il Gruppo Comunale di Protezione Civile, nell’ambito di una serie di azioni-esercitazioni da tempo programmate, ha ripulito “il campone”. Il cosiddetto campone è una zona agricola in frazione S.Pietro Cusico attraversata da una strada sterrata che collega la provinciale per Trezzano alla pista ciclabile che porta a Gaggiano. Sarebbe un’area di grande bellezza, tra piante spontanee e secolari, con un fontanile e la zona di sosta sulla ciclabile. Da tempo non curata, con piante cadute o morte e sottobosco fuori controllo, era divenuta luogo ideale per la prostituzione e lo spaccio di droga oltre che discarica di ogni tipo di rifiuto.

Con la fattiva e competente partecipazione degli agricoltori conduttori delle campagne interessate, il nostro sistema di Protezione Civile (Volontari, Polizia Locale, mezzi dell’Ufficio Tecnico e la partecipazione dei Carabinieri della Stazione di Binasco) sabato 26 febbraio, di buon’ora, ha iniziato una capillare opera di pulizia e bonifica dell’area. Certo, come ci si aspettava , si è trovato un po’ di tutto: televisori, videoregistratori, gomme di auto, parti di motorini e biciclette, una pelliccia, taniche e latte di vario tipo e tanta, tanta plastica in bottiglie e sacchetti. I mezzi degli agricoltori, assistiti dai volontari, hanno ripulito da rovi e sottobosco i cigli dei fossi, recuperato nei fossi stessi e nella testa del fontanile oggetti di ogni tipo mentre altri volontari abbattevano alberi morti o alberelli cresciuti fuori controllo. L’ambiente ha cambiato aspetto: dalla provinciale si può vedere la ciclabile e l’area di sosta della stessa è tornata fruibile senza rischiare incontri indesiderati.

pc_2011_campone2Come spesso accade nel nostro Gruppo di Volontari la pausa pranzo è stata il solito momento di allegria nel quale anche gli ospiti presenti (Sindaco, Assessore, il Maresciallo ed alcuni militi della stazione di Binasco nonché gli agricoltori che collaboravano con noi) hanno potuto gustare dei piatti ben preparati e ed apprezzare l’organizzazione del nostro addetto ai fornelli. Siamo fieri di noi stessi! L’operazione, ben condotta dal nostro valente Capogruppo, ha visto la partecipazione di 13 volontari che hanno operato sempre in sicurezza, dimostrando la capacità ottimale nell’utilizzo dei mezzi a disposizione. Anche grazie a queste esercitazioni, che non sono mai fini a se stesse, ma un servizio alla Comunità, il Gruppo si amalgama, impara a lavorare ed interagire mantenendo quello spirito goliardico che ci aiuta a sopportare la stanchezza ed i disagi.