Sei in : Home page » Aree tematiche » Polizia Locale » Consigli utili

INFO

Responsabile Settore:
Marzio Betti
Tel. 02.90020.251
Fax 02.90020.249
» e-mail

Orario di apertura:
dal lunedì al sabato
dalle 9,00 alle 12,00

» Modulistica


Consigli utili

Modalità di pagamento sanzioni amministrative:

Entro 60 (sessanta) giorni dalla data di contestazione immediata o notificazione di violazione, il pagamento deve essere effettuato con le seguenti modalità alternative:

  1. Qualunque ufficio postale del territorio nazionale: a mezzo di accluso bollettino precompilato, sul conto corrente postale 21470208
  2. Presso il Comando di Polizia Locale di Zibido San Giacomo: a mezzo di bancomat.
  3. Pagamento on-line tramite bonifico: IT 70 O 07601 01600 000021470208

Modalità ricorso codice della strada:

Entro 60 (sessanta) giorni dalla data di contestazione o notificazione della violazione, qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta (quando consentito), il trasgressore o il solidalmente obbligato interessati possono proporre ricorso alternativamente ad una delle due seguenti Autorità amministrative:

  1. Prefetto di Milano: da presentarsi al Comando di Polizia Locale accertatore della violazione oppure al Protocollo Generale del Comune di Zibido San Giacomo, Piazza Roma 1, in duplice copia ovvero da inviarsi a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno. Il Prefetto potrà, una volta esaminati gli atti e lo scritto difensivo, archiviare il verbale di violazione o emettere Ordinanza Ingiunzione di pagamento di una somma non inferiore al doppio del minimo edittale previsto per ogni singola violazione.
  2. Giudice di Pace di Milano: da presentarsi in quattro copie "brevi manu" alla Cancelleria del Tribunale di Milano, via F. Sforza n°23 - Milano; il predetto Giudice fisserà poi un'udienza civile che si terrà in un'aula del medesimo Tribunale.

Modalità ricorso regolamenti comunali:

Entro 60 (sessanta) giorni dalla data di contestazione o notificazione della violazione, qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta (quando consentito), il trasgressore o il solidalmente obbligato interessati possono proporre ricorso alla seguente Autorità amministrativa:

  1. Responsabile del Settore Polizia Locale e Protezione Civile di Zibido San Giacomo da presentarsi al Comando di Polizia Locale oppure al Protocollo Generale del Comune di Zibido San Giacomo, in Piazza Roma 1, in duplice copia ovvero da inviarsi a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno. Il Responsabile potrà, una volta esaminati gli atti e lo scritto difensivo, archiviare il verbale di violazione o emettere Ordinanza Ingiunzione di pagamento.

Il numero telefonico per conoscere i punti residui della propria patente

Come sapere quanti punti sono rimasti sulla propria patente dopo un decurtazione per illecito amministrativo? Basta telefonare al numero 848782782 (non è un numero gratuito) e seguire correttamente le indicazioni della voce-guida. Vi spieghiamo come fare.

Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha messo a disposizione un numero telefonico a risposta automatica: è il numero 848 782 782 (costo di un solo uno scatto alla risposta).

Alla richiesta della segreteria telefonica è necessario digitare sulla tastiera del telefono la data di nascita del titolare con due cifre per il giorno, due per il mese e quattro per l'anno. Se il giorno od il mese di nascita sono composti da una sola si dovrà digitare sul telefono il numero del giorno o del mese di nascita preceduto da uno zero. Ad esempio chi è nato il primo aprile1977 dovrà digitare 01041977. Successivamente la segreteria chiederà il numero di patente (vedi al punto 5 della facciata per le nuove patenti modello Card).

L’utente dovrà digitare sulla tastiera il tasto asterisco al posto delle lettere ed i normali numeri arabi per le cifre corrispondenti. Riportiamo ad esempio la patente numero CR102030V. In questo caso si dovrà digitare sula tastiera del telefono **102030* per completare l’inserimento. La segreteria darà la risposta vocale in pochi secondi.


 

Proteggi la tua bici: Alcuni consigli per prevenire i furti di biciclette

In previsione dell’arrivo del bel tempo che porterà ad un utilizzo più frequente delle due ruote a pedali, l'Assessorato alla Sicurezza e il Comando di Polizia Locale ricordano alcuni accorgimenti per ridurre il rischio di farsi rubare la bici:

  • comperare un antifurto robusto (catena od archetto metallico);
  • fissare con la catena o l'archetto il telaio della bici (non la ruota od il parafanghi) ad un solido ancoraggio (reggibiciclette, palo metallico, ringhiera...);
  • in caso di smarrimento allertare subito i servizi di polizia per facilitare le ricerche immediate;
  • presentare formale denuncia di furto presso le forze di polizia.