INFO

AMIACQUE
 
Via Rimini, 34/36
20100  Milano 

tel. 02.895201
fax: 02/89540058

logo_amiacque 
»  e-mail

Dal lunedì al venerdì
ore 8 -18
fax 02-89520432


AMIACQUE

Rete fognaria

Amiacque gestisce il servizio della rete fognaria del Comune di Zibido San Giacomo, comprendente le seguenti attività:

  • Servizio di pronta reperibilità notturna e festiva.
  • Servizio di pulizia su chiamata provvedendo all’effettuazione degli spurghi, delle disostruzioni e degli aggottamenti.
  • Predisposizione di programma d’intervento di bonifica delle caditoie stradali e fognature.
  • Controllo della rete fognaria, sfioratori, stazioni di sollevamento e di tutti i manufatti oggetto di gestione.
  • Monitoraggio della rete attraverso ispezioni dirette, misurazioni di pendenze, diametri, quote.
  • Verifica mediante modello matematico del comportamento idraulico della rete in concomitanza con gli eventi meteorici significativi e formulazione di proposte mirate al corretto funzionamento della stessa.
  • Interventi di manutenzione meccanica ed elettrica sulle stazioni di sollevamento.
  • Verifica della qualità dei liquami fognari tramite indagini analitiche mirate ai singoli rami fognari.
  • Gestione amministrativa per il rilascio delle autorizzazioni allo scarico e delle autorizzazioni all’allacciamento.
  • Servizio di tariffazione agli utenti in collaborazione con il Comune e gli Enti erogatori del servizio idrico.
  • Servizio utenze (numero verde) per la richiesta di informazioni sul servizio e per la soluzione di problemi con l’utenza

 
Nel caso di utenze industriali l’allacciamento alla rete fognaria resta subordinato all’autorizzazione allo scarico di acque reflue.
Amiacque può negare l’allacciamento alla fognatura pubblica di scarichi di acque reflue industriali anche in base al fatto che la fognatura pubblica e/o l’impianto di depurazione non risultano idonei a ricevere tali scarichi.


Acqua potabile

Nuove forniture

Per richiedere la nuova fornitura di acqua potabile il nuovo utente deve sottoscrivere e trasmettere ad Amiacque il contratto per la fornitura di acqua potabile nel quale, barrando con una crocetta la relativa casella, deve dichiarare l'uso, il minimo impegnato e, sulla base delle necessità, il diametro del contatore richiesto. I moduli del "contratto per la fornitura di acqua potabile" sono disponibili presso tutti gli sportelli Amiacque egli uffici postali convenzionati.

Subentri e cambi d'intestazione

Quando un utente subentra ad un altro deve sottoscrivere e trasmettere ad Amiacque il contratto di subentro alla fornitura di acqua potabile dichiarandone l'uso e il minimo impegnato. I moduli del "contratto di subentro alla fornitura di acqua potabile" sono disponibili presso tutti gli sportelli Amiacque, gli uffici postali convenzionati.

Disdette

L'utente che presenta la disdetta deve farlo con congruo preavviso. L'utente anche dopo la presentazione della disdetta della fornitura di acqua potabile, continua ad essere responsabile degli obblighi assunti con la sottoscrizione del contratto. Tali obblighi si sciolgono con l’accettazione della disdetta da parte dell’azienda, o sino alla rimozione del contatore e comunque non oltre il quarantesimo giorno dalla data di presentazione della domanda (tempo previsto dalla Carta del Servizio Idrico Integrato). I moduli per la "disdetta della fornitura di acqua potabile" sono disponibili presso tutti gli sportelli Amiacque Srl e gli uffici postali convenzionati.

Modifiche contrattuali

Gli utenti possono richiedere modifiche al contratto di fornitura di acqua potabile stipulato. Le modifiche contrattuali previste sono cinque:

  1. Modifica della ragione sociale o dell'intestazione del condominio. Per modificare la ragione sociale o l'intestazione del condominio, occorre inviare ad Amiacque SPA una comunicazione sottoscritta dal legale rappresentante o dall'amministratore del condominio, allegando la nuova copia del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A, copia del verbale di nomina dell'amministratore, copia della bolletta di riferimento o il codice utente. Modifica dell'intestazione del contratto.
  2. Per modificare l'intestazione del contratto occorre seguire la procedura prevista in caso di subentro.
  3. Modifica dell'indirizzo per la spedizione delle bollette.
  4. Per modificare l'indirizzo di spedizione delle bollette occorre contattare il servizio clienti specificando il codice utente e/o l'intestatario dell'utenza per la quale si richiede la modifica.
  5. Modifica del diametro e/o spostamento del contatore. Per modificare il diametro del contatore, in conseguenza della necessità di aumentare o diminuire la portata d'acqua, occorre compilare e sottoscrivere l'apposito modulo "Modifica del contratto acqua potabile" (modulo colore arancione) e trasmetterlo ad Amiacque SPA. I tecnici di Amiacque effettueranno il sopralluogo e in caso di accoglimento della richiesta faranno pervenire apposito preventivo di spesa. La modifica del diametro del contatore può comportare la variazione del minimo contrattuale impegnato (vedi punto 5).
  6. Modifica del minimo contrattuale impegnato e/o della tipologia d'uso. Per modificare il minimo contrattuale impegnato e la tipologia d'uso sottoscritti all'atto della stipula del contratto, occorre seguire le seguenti procedure:
  • Utenze di tipo domestico: all'utenza di tipo domestico viene concesso un minimo contrattuale impegnato, a tariffa domestica, pari a 25 metri cubi al trimestre per appartamento. Per modificare il minimo (aumentarlo o diminuirlo) o per modificare la tipologia d'uso occorre dichiarare il numero degli appartamenti serviti dall'utenza ed inoltrare l'apposito modulo (modulo colore arancione "modifica del contratto acqua potabile") regolarmente sottoscritto dall'intestatario dell'utenza e vistato dall'Ufficio Tecnico del Comune nel quale ha luogo la fornitura. Il modulo è reperibile presso tutti gli sportelli Amiacque, gli uffici postali convenzionati oppure scaricabile dal sito (www.amiacque.it).
  • Utenze di tipo industriale/diverso: per l'utenza di tipo industriale/diverso il minimo contrattuale impegnato è determinato in base al diametro del contatore installato. Per richiedere l'aumento o la diminuzione occorre compilare ed inoltrare l'apposito modulo (modulo colore arancione "modifica del contratto acqua potabile") regolarmente sottoscritto dall'intestatario dell'utenza. Sulla base di quanto richiesto dall'utente, Amiacque calcolerà il nuovo minimo e adeguerà l'anticipo dei consumi. 
  • Utenze di tipo agrozootecnico: la tipologia agrozootecnica è riservata all'allacciamento ad esclusivo uso di allevamento di animali. Per richiedere la variazione della tipologia, occorre compilare ed inoltrare l'apposito modulo (modulo colore arancione "modifica del contratto acqua potabile") regolarmente sottoscritto dall'intestatario dell'utenza unitamente alla dichiarazione sostitutiva di atto notorio nella quale si specifica l'uso, il tipo ed il numero di capi di bestiame allevati. Come per le utenze di tipo industriale/diverso, il minimo impegno contrattuale viene determinato sulla base del diametro del contatore installato.


Richiesta di verifica metrica del contatore

Quando l’utente teme il non corretto funzionamento del proprio contatore, ne può richiedere la verifica metrica rivolgendosi agli sportelli Amiacque oppure telefonando al Servizio Clienti al numero attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 18. La verifica del contatore verrà realizzata nei tempi e con le modalità indicati nella "Carta del Servizio Idrico Integrato" La spesa relativa rimarrà a carico dell'utente solo nel caso in cui gli errori rilevati (in entrambi i campi di portata) siano inferiori a quelli massimi ammissibili in base alla direttiva CEE 75/33 recepita con D.P.R. 23/8/82 n. 854.